Grafik| Grafik|

cattolico romano Ufficio parrocchiale Klein-Pöchlarn

PICT0321

La nostra chiesa è stata menzionata per la prima volta in un documento nel 1391. In un registro fiscale del dominio di Ratisbona sull'Hofmark Pöchlarn, a cui apparteneva anche Klein-Pöchlarn, un vigneto era chiamato "hinder der chirchn".


Il vescovo Nikolaus presumibilmente eseguì la consacrazione in onore di Sant'Otmar intorno al 1400. Il vescovo Nicholas sembra v. 1393-1409 come vescovo ausiliare di Passau. Morì a Krems intorno al 1410 e lì è sepolto nella chiesa domenicana. Sant'Otmaro nacque intorno al 689 nella zona del Lago di Costanza e dal 719 fu abate del monastero di San Gallo. Morì il 16 novembre 759. Sepolto nella chiesa di Otmar a San Gallo, fu canonizzato nell'864.

Per inciso, la nostra chiesa parrocchiale è l'unica chiesa dedicata a questo santo nella diocesi di St. Pölten.


Le parti più antiche, risalenti al periodo originario, sono senza dubbio il presbiterio con 3 delle 5 bifore alte.

Alla chiesa fu data la forma attuale intorno al 1500 da Hans Geyer, capo architetto imperiale e poi custode del dominio di Pöchlarn, che allargò la navata della chiesa di 2,60 m verso nord e la trasformò in un'aula tripartita con 2 slanciate pilastri su base rotonda. L'anno "1517" visibile sull'ingresso del coro musicale indica probabilmente il completamento di quest'opera.

Il rilievo del Monte degli Ulivi sul lato sud della chiesa risale probabilmente a questo periodo.

Sotto l'allora Vicario Melchior Opilio, la chiesa ricevette il suo arredo barocco.

1706: Banchi della chiesa (i cui pannelli laterali sono stati collocati sui nuovi banchi durante la ristrutturazione interna del 1969)


1716: Altare maggiore con pala d'altare dell'artista di Melk Ursus Viktor Stöbler, affiancato dalle figure di San Leopoldo (1075-1136, Babenberg, come Leopoldo III Margravio d'Austria, patrono della Bassa Austria) e del patrono della chiesa Otmar. Questo altare doveva far posto a un altare maggiore neogotico tra il 1894 e il 1969.

Intorno al 1720: altare a croce con i santi Wolfgang e Sebastian. San Wolfgang, nato nel 924 e ordinato vescovo di Ratisbona nel 972, soggiornò spesso nell'Hofmark Pöchlarn durante i suoi numerosi viaggi di visita. In uno di questi viaggi morì il 31 ottobre. 994 a Pupping presso Eferding (Alta Austria).

San Sebastiano, che visse in Italia nel III secolo e vi sarebbe morto martire il 21 gennaio 288, è anche venerato come santo della peste. La peste che più volte ha imperversato da noi rivela un legame con questo santo.

1721: altare mariano con ai lati i santi Anna e Gioacchino, genitori della Madre di Cristo.

Il pulpito esagonale risale al 1758.

Anche il fonte battesimale fu realizzato nella seconda metà del XVIII secolo. preparato.

Parte della pavimentazione interna con lastre Kehlheimer fu posata nel 1807.

La lastra di marmo rosso al centro della chiesa copre la tomba di un sacerdote. Sacerdoti e benefattori speciali della chiesa erano sepolti all'interno della chiesa.

I quattro grandi dipinti con gli apostoli Matteo, Simone, Giacomo il Maggiore e Giacomo il Minore furono realizzati a metà del XVIII secolo. realizzato e giunto qui nel 1830 come dono di Maria Taferl. La chiesa di Klein-Pöchlarn è stata a lungo considerata la chiesa madre della famosa basilica.

Le 14 stazioni della Via Crucis furono dipinte nel 1841 da Anton Mayr, allievo del famoso "Kremser Schmidt".

La data originaria dell'organo è 1840 (elettrificato nel 1965), quella del primo orologio da torre 1845, sostituito nel 1980 dall'attuale orologio elettrico.

Nel corso del già citato rinnovamento interno del 1969 fu eretto un altare popolare (dedicazione 8 ottobre 1969).

Negli anni 2000 - 2004 l'esterno della nostra chiesa e della canonica è stato completamente ristrutturato, il piazzale intorno alla chiesa è stato nuovamente pavimentato o ridisegnato e circondato da una recinzione in ferro battuto.


Il suono della chiesa di Sant'Otmar è composto da 4 campane:

Campana con tono Mi, peso kg 106, con scritta "St. Otmar, prega per noi", campana con tono Do diesis, peso kg 213, con scritta "St. Giuseppe, prega per noi", campana con tono tono A, peso 423 kg con la scritta "Maria, Friedenskönigin, prega per noi" e una campana del peso di 54 kg dell'anno 1757. Le prime tre campane furono consacrate il 4 giugno 1950, l'ultima funge da campana.


Klein-Pöchlarn fu occupata da un vicario permanente dal 1429 (la chiesa madre era Pöchlarn sull'altra sponda del Danubio).

Nel 1792 il luogo divenne parrocchia principesca. Oggi appartiene alla diocesi di St. Pölten ed è una delle 18 parrocchie del decanato di Maria Taferl.


Il pastore Mag. Josef GORNICKI lavora qui come provvisorio dal 1996 e come parroco di Klein-Pöchlarn dal 2004.



Compilato da Horst Erhart nel luglio 2009

Sante Messe

  • mer ore 19:00 - ore 19:30
  • ven ore 07:15 - ore 07:45, ore 09:30 - ore 10:30
  • dom ore 09:30 - ore 10:30

Prossima apertura:
dom, 25/02/2024 dal ore 09:30

Espandere calendario

Pastore

Indirizzo di Mag. Josef Gornicki
NomeMag. Josef Gornicki
Telefono+43 7413 8298
Indirizzo3660 Klein-Pöchlarn
Kirchenstraße 10

Contatto

Indirizzo di cattolico romano Ufficio parrocchiale Klein-Pöchlarn
IndirizzoKirchenstraße 10
3660 Klein-Pöchlarn
Telefono+43 7413 8298

Aprire QR-code per la scansione

Manifestazioni

Indicazioni

Ingrandire la planimetria

Clicca qui per scaricare la mappa

inoltrare via Facebook